http://www.aros.orgAROS-ExecAROS-Exec ArchivesPower2People
kitty mascottop logo menu

Aggiornamento natalizio

Author:Paolo Besser
Date:2007-12-24

Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti! È stato un anno molto importante per lo sviluppo di AROS, per la sua immagine pubblica e per la sua diffusione, e vorremmo rigraziare davvero tutti i fan, i beta tester e coloro che hanno contribuito economicamente per i magnifici risultati che il nostro/vostro sistema operativo ha raggiunto.

Ecco alcuni risultati importanti ottenuti nel corso del 2007:

Gennaio: dopo anni di lotte con i comandi della shell e con i mille problemi di DOpus, copiare i file è diventato più semplice con il drag'n'drop di Wanderer.

Febbraio: un'interfaccia di rete TAP è stata inserita nella versione hosted di AROS, completanto di fatto il suo supporto di rete.

Marzo: AROS può ora supportare anche i file-system a pacchetti, aumentando la compatibilità e la coerenza con l'AmigaOS originale. Ciò ha permesso ad AROS di gestire anche le partizioni FAT. È stato inoltre migliorato lo stack TCP/IP, e introdotto il supporto USB.

Aprile: Wanderer ha un nuovo sistema di decorazioni, che permette di personalizzare le finestre con i temi. È stato inoltre migliorato il supporto agli script Arexx e LUA.

Maggio: AROS cambia nome in 'AROS Research Operating System' e il sito ufficiale aros.org viene completamente rinnovato. Wanderer può ora visualizzare solo le icone o tutti i file. Nasce inoltre un nuovo portale per la community: Arosworld.org.

Giugno: Gli utenti di AROS decidono quali fondini adottare per workbench e finestre, con un divertente concorso.

Settembre: AROS viene presentato alla comunità Amiga in una conferenza a Pianeta Amiga. Viene effettuato anche il porting di MUIbase e HyvelyTracker.

Ottobre: AROS ha un nuovo installer e la sua installazione su disco fisso si fa più semplice. AROS può dunque convivere pacificamente con Microsoft Windows sullo stesso disco fisso.

Novembre: AROS fa un balzo avanti nel futuro, con la sua nuova versione nativa a 64 bit.

Dicembre: Vengono annunciate due nuove distribuzioni, Velocity e VmwAROS.

Aggiornamento

Author:Paolo Besser
Date:29-11-2007

AROS A 64-BIT!

Michal Schulz ha compiuto il miracolo, e si apre un nuovo capitolo nella storia di AROS: a partire da oggi, infatti, è possibile scaricare da questo sito la versione nativa a 64 bit di AROS. Questa nuova versione è ovviamente più avanzata rispetto alle altre, dispone di una protezione preliminare della memoria e GRUB può caricare i moduli. Un limite iniziale di 4 GB per la RAM sarà rimosso non appena AROS avrà una gestione corretta della MMU. Per eseguire AROS a 64 bit occorre un processore x86 che ne sia capace, come un Athlon 64 di AMD o uno dei recenti Core2 di Intel.

VmwAROS

È nata una nuova distribuzione. VmwAROS è un sistema AROS pre-installato e pre-configurato per VMware, compatibile con le versioni per Windows e per Linux di VMware Player, Server e Workstation (v5 o 6). Il pacchetto è ancora lontano dalla completezza, tuttavia una beta iniziale è stata messa a disposizione di chiunque sia così bravo da scaricarla e provarla personalmente. VmwAROS è pensata per gli utenti di ogni giorno e per i programmatori, e per chiunque sia incuriosito da AROS, ma che non vogliono mettere a rischio i dati sul loro disco fisso. Qui trovate qualche informazione in più.

Altre novità

L'utente di Aros-Exec's Fishy_fis ha annunciato una nuova distribuzione di AROS chiamata Velocity. Presto dovrebbe rilasciarne una beta. "Velocity sarà distribuita sia come live-cd installabile, sia come disco immagine per VMware, e conterrà molti più programmi di quelli disponibili nelle nightly build". Sono incluse alcune foto.

Robert Norris è al lavoro su un browser per AROS basato su Webkit, che si chiamerà Traveller. Nel frattempo, ha aggiornato un sacco di librerie e ha portato alcune componenti davvero apprezzabili come libxml2, cURL, OpenSSL, SQLite e altre. Altre informazioni nel suo blog.

Aggiornamento

Author:Paolo Besser
Date:15-11-2007

Ultime novità

Nelle ultime settimane, AROS è stato oggetto di correzioni e migliorie di ogni genere. Per esempio, Neil Cafferkey ha corretto alcuni bug piuttosto pesanti di InstallAros; Nic Andrews ha lavorato sul suo driver di rete RTL8139; e Robert Norris ha corretto un bug nella notifica dei file, che aveva reso inagibili le preferenze. Ma questi sono solo i più importanti.

Robert Norris ha aggiunto un driver SDL per la versione linux hosted di AROS. Ora è possibile compilare AROS hosted in modo che non necessiti del server X (non serve nemmeno più che sia installato per compilare). In teoria questo dovrebbe aiutare anche il porting di AROS hosted pure su tutte le altre piattaforme, o comunque su tutte quelle che dispongono delle librerie SDL. Tuttavia, per il momento questo driver è più lento di quello per il server X.

Matthias Rustler ha portato ptplay.library su AROS. Trasforma i moduli di Protracker in file audio. Per di più, ha convertito anche ShellPlayer, un semplice lettore. Saranno inclusi nelle build notturne, nel cassetto Extras/MultiMedia/Audio.

Matthias Rustler ha cominciato anche il porting di Wazp3D di Alain Thellier, una libreria che intende essere compatibile con la famosa Warp3D.library per AmigaOS 68040. Dovrebbe rendere più semplice il porting di alcuni giochi 3D per Amiga. Wazp3D può lavorare anche come renderer software, facendo credere alle applicazioni che sia installata una scheda video accelerata.

Michal Schulz ha fatto alcuni importanti progressi nella sua versione x86-64 di AROS. Il giorno in cui sarà possibile lavorare con AROS a 64 bit si avvicina sempre di più. Nel frattempo, Michal ha aggiunto il supporto delle istruzioni SSE al sistema operativo.

Petr Novak ha tradotto aros.org in Ceco.

Aggiornamento

Author:Paolo Besser
Date:2007-10-01

Ultime news

Bloccate le rotative! Neil Cafferkey ha realizzato un nuovo installer per AROS, che consente di installare il sistema operativo su disco fisso in modo più sicuro ed efficiente. Ecco le nuove caratteristiche:

  • Si possono specificare il disco e la partizione di installazione.
  • La partizione Work adesso viene creata correttamente.
  • Si possono specificare le dimensioni delle partizioni e quelle già esistenti vengono preservate.
  • Qualora venissero rilevate, le partizioni di Windows vengono aggiunte automaticamente al menu d'avvio di GRUB.

Il software, tuttavia, è ancora in beta. Ecco alcune raccomandazioni dello stesso Neil: "Il nuovo installer è incluso nelle nightly build e pronto per essere testato. Tuttavia, attualmente c'è un bug (in Wanderer o nel filesystem FFS) su cui bisogna ancora lavorare. Dopo aver lanciato l'installer, per formattare correttamente le partizioni dovete chiudere Wanderer prima di proseguire. Siate più prudenti che mai con questa versione dell'installer, per capirci non usatela su un disco fisso che contiene dati di valore, soprattutto se non avete ancora eseguito un backup. Dovrebbe preservare tutte le partizioni già esistenti, ma nessuno ha ancora provato il funzionamento a parte me."

Se disponete di una macchina per i test, senza dati importanti, ci fareste davvero una cortesia se scaricaste una nightly build recente, a partire da quella del primo ottobre 2007, allo scopo di rilevare eventuali bug e malfunzionamenti. Potete usare il bugtracker per le segnalazioni, oppure lasciare un commento su questo topic di AROS-Exec.

Una dimostrazione di AROS

Come precedentemente annunciato su questo sito, AROS è stata una delle star di Pianeta Amiga 2007. Nel corso dell'evento, Paolo Besser ha presentato AROS a una nicchia di fedelissimi utenti Amiga. La notizia era stata diffusa anche da numerosi siti sull'IT come i popolari TGM Online e HW Upgrade. Un report dell'evento è stato pubblicato da The AROS Show (sotto forma di intervista) C'è anche un grazioso video su YouTube.

AROS nel mondo

Il nostro sito si è arricchito di tre nuove lingue: Greco (grazie a Ioannis Koniaris), Spagnolo (Ariel Gomez) e Ceco (Petr Novak), con il solito aiuto indispensabile di Neil Cafferkey. Lo Svedese (grazie a Jon Anderson) e il Russo (Softy) arriveranno presto.

Aggiornamento

Author:Paolo Besser
Date:2007-09-08

Ultime novità

Michal Schulz sta lavorando sulle componenti a basso livello di exec-library nella versione x86-64 di AROS: lo scheduler e i gestori degli interrupt. Il codice per l'avvio del sistema è cambiato parecchio e per tanto ha dovuto adeguare diverse librerie (anche grazie allo sforzo enorme compiuto da Henning Kiel, che ha corretto i sorgenti per renderli compatibili coi 64 bit), separandole in moduli. In altre parole, il kernel a 64 bit è quasi pronto per effettuare il boot, lavorare in multitasking e inizializzare il percorso di autoinit di exec.library.

Se l'ultima nightly build di AROS che avete installato comincia a dare i primi segni del tempo, andate nella sezione download e scaricartene una più recente. Negli ultimi tempi, infatti, sono stati corretti numerosi bug e AROS ha compiuto dei decisi passi avanti in senso estetico. Il nostro contest grafico è terminato e ora abbiamo due nuovi fondini ufficiali per il desktop e per le finestre: "AROS rose" di d980 e "AROS" di Wesper.

Se pensate di passare un fine settimana in Toscana, non scordatevi di visitare Pianeta Amiga 2007. La manifestazione si terrà come di consueto a Empoli, il 22 e il 23 settembre. Alle ore 16.00 di sabato 22 si terrà una conferenza su AROS.

Alcune nuove applicazioni sono state convertite per AROS. Stavolta si tratta del database relazionale MUIbase, e dell'editor di mod musicali AHX Hively Tracker. Le trovate negli Archivi.

Aggiornamento

Author:Paolo Besser
Date:2007-06-17

Latest news

La globalizzazione di AROS continua! Ioannis Koniaris ha tradotto AROS.org in Greco.

A causa di alcuni inconvenienti tecnici alla macchina incaricata di realizzare le nightly build, non è stato possibile rendere disponibili alcune build notturne del sistema operativo. Ci scusiamo per l'inconveniente, abilmente risolto da Robert Norris con un nuovo computer dedicato a questo compito.

Sul sito di TeamAROS sono state aperte tre nuove bounty interessanti: per cortesia date un'occhiata a AROS su SAM440, disk validator e realizzazione di una nuova distribuzione di AROS.

Vorremmo ringraziare tutti coloro che hanno gentilmente fornito materiale grafico per AROS: nelle ultime settimane diversi artisti hanno partecipato alla nostra competizione per realizzare un fondino ufficiale per Wanderer, e alcuni hanno realizzato anche dei simpatici banner. Se amministrate un sito web o partecipate attivamente ai forum, ci fareste davvero un favore ad aiutare la diffusione di AROS usandoli e linkandoli ad Aros.org (o meglio ancora alla sua traduzione nella vostra lingua)

Aggiornamento

Author:Paolo Besser
Date:2007-05-15

Nuovo nome, nuovo sito!

Benvenuti nella nuova versione del sito AROS.org! AROS ha ufficialmente un nuovo nome e un nuovo sito. Da oggi, AROS significa semplicemente "AROS Research Operating System". Se per caso foste amministratori di un sito web, di una maliling list o di qualcosa del genere, per cortesia aggiornate i riferimenti alla nuova denominazione.

Nella prima metà del 2007, AROS ha fatto considerevoli passi avanti e, anche se non è ancora pronto per la sua versione "1.0", è oggi molto più utilizzabile di quanto non lo fosse soltanto un anno fa. Abbiamo preso decisioni e apportato miglioramenti al progetto originale che hanno dato ad AROS un'identità propria. Nel frattempo, i recenti avvenimenti che hanno coinvolto Amiga Inc. ci hanno convinti che fosse un buon momento per cambiare il nome.

In poche parole: AROS è più forte di prima, perché sebbene i suoi obiettivi rimangano quelli di prima, oggi possiamo concentrare i nostri sforzi solo su di esso.

Ultime novità

Michal Schulz ha completato il supporto USB per controller UHCI e OHCI, rendendo di fatto compatibile lo stack di AROS con quasi tutti i computer in circolazione. Per il momento sono supportati solo mouse e tastiere, ma altri tipi di periferiche sono in lavorazione.

Grazie a Nic Andrews, Wanderer può finalmente mostrare tutti i file o le icone soltanto. Nic ha aggiunto anche il supporto per gli sfondi scalabili per il desktop e la navigazione delle finestre con la tastiera.

Robert Norris ha aggiunto la possibilità di scrivere al suo file system FAT per AROS. Montare le partizioni di Windows resta un po' complicato, ma poi tutto funziona più o meno come ci si aspetta. Per il momento, però, fareste meglio a non fare prove su dischi che contengono dati importanti.

AROS su Internet

Paul J. Beel ha pubblicato un sacco di interviste su AROS e su altri gradevoli argomenti. Non perdete quelle a Nic Andrews e a Bill Panagouleas di DiscreetFX sul sito The AROS Show

Date un'occhiata anche al nuovo portale AROSWorld di Amigamia e, già che ci siete, perché non comprare una di quelle bellissime magliette, tazze o altri gadget che raffigurano la nostra Kitty? Parte dei vostri soldi verrà impiegata per finanziare lo sviluppo di AROS.

Il nuovo look di AROS.org è opera di Tom Richards.

Aggiornamento

Author:Paolo Besser
Date:2007-04-05

Wanderer cambia pelle!

Darius Brewka e Georg Steger hanno fatto compiere ad AROS un deciso balzo in avanti sul fronte della personalizzazione, grazie a un nuovo sistema di decorazioni che consente di usare temi grafici diversi. Allo scopo di mostrare la potenza e la flessibilità del nuovo decor system, le nightly build di AROS montano come tema predefinito ICE di Damir Sijakovic's. Ma dato che un'immagine vale più di mille parole, guardate un po' questa foto (la versione completa è disponibile qui):

AROS decorated desktop

Non è meravigliosa? In ogni caso, stiamo cercando di rendere AROS molto più bello da vedere. Quindi qualsiasi tipo di contributo artistico (dalle icone ai temi, passando per gli sfondi, i gadget e tutto il resto) è davvero ben accetto. Per cortesia, fate riferimento a questa discussione su Aros-Exec per ulteriori informazioni.

Incredibili notizie

Michal Schulz sta lavorando su un driver per tastiere USB compatibile con il suo stack. Ha realizzato una versione iniziale che dovrebbe funzionare piuttosto bene (rileva correttamente i tasti, ma i LED ancora non funzionano). Vi rammentiamo che, per il momento, AROS è compatibile solo con sistemi dotati di controller USB di tipo UHCI.

Il filesystem SFS fa ora parte ufficialmente delle build notturne. Questo dovrebbe consentire agli utenti di montare e usare le partizioni SFS con maggiore facilità e sicurezza. Pavel Fedin ha aggiornato il comando format per gestire filesystem diversi. Per formattare una partizione SFS, occorre prima generarla con HDToolBox e poi formattarla con questo comando:

FORMAT DRIVE=DH1: NAME=MyVolume

Per cortesia si noti che AROS non può ancora eseguire il boot da una partizione SFS, per cui occorre sempre creare una piccola partizione FFS in cui piazzare il kernel e i file di boot, altrimenti GRUB non può fare il suo lavoro.

Pavel sta anche lavorando su un nuovo filesystem per CD chiamato CDVDFS, in grado di supportare CD e DVD con estensioni joliet (i nomi lunghi di Windows). Sarà inserito nelle nightly build non appena alcuni bug che ne impediscono il funzionamento saranno corretti.

Matthias Rustler ha aggiornato LUA alla versione 5.1.2. Qui potete leggere una lista dei bug corretti. Matthias ha inoltre aggiunto ad AROS una nuova commodity chiamata DepthMenu, che permette di scegliere quale finestra attivare semplicemente facendo clic con il tasto destro del mouse sul gadget di profondità di qualsiasi finestra.

Staf Verhaegen ha migliorato il supporto per gli scritp di ARexx/Regina. Ora AROS ha un simpaticissimo comando RX che permette di avviare da Wanderer i vostri script preferiti.

Grazie a Bernd Roesch, ZUNE può usare le immagini MUI4 (.mim). Pavel Fedin ha corretto alcuni crash nella classe pendisplay, quando non ci sono pen disponibili sullo schermo. Paolo Besser, infine, ha aggiunto alcune icone che mancavano, rivedendone altre.

Ultime notizie

Author:Paolo Besser
Date:2007-03-21

AROS supporta USB!

Michal Schulz, da poco laureatosi, ha aggiunto il supporto per le porte USB, permettendo l'uso di mouse compatibili e creando le fondamenta per poter aggiungere, in futuro, anche altri tipi di dispositivi, come tastiere e memorie di massa rimovibili. Lo stack è ancora in uno stadio iniziale, questo significa che solo le porte USB 1.1 controllate da dispositivi UCHI sono supportate per adesso (e le 2.0 a velocità ridotta), e che sulla vostra scheda madre potrebbero anche non funzionare correttamente. Per poter migliorare la situazione occorre un grande lavoro di beta testing e, per tanto, vorremmo incoraggiare chiunque si senta abbastanza coraggioso a scaricare una delle prossime nightly build e segnalarci eventuali errori. Per attivare il supporto USB, il comando è questo:

C:Loadresource DRIVERS:uhci.hidd

Altre news

Nic Andrews ha migliorato sensibilmente lo stack AROSTCP, rendendolo più robusto e moderno. Sono poi a disposizione un driver funzionante per interfacce di rete VIA Rhine e un driver ancora sperimentale per schede basate su RTL8139.

Pavel Fedin sta ancora lavorando sulle modalità VESA: "Ho ripulito il codice per il passaggio alla modalità VESA, ho rimosso la palette statica dei colori perché non era necessaria, e ho anche corretto i colori impiegati dal puntatore del mouse nelle modalità a 16 e 256 colori". Pavel ha anche aggiornato il codice del device Trackdisk partendo dalle ultime versioni per MorphOS. Una nuova applicazione nella directory Pref permette anche di configurare facilmente la modalità 'no-click' del disk drive, rendendo obsoleta e non più necessaria la pratica di inserire un parametro nel caricamento del kernel.

Status Update

Autore:Paolo Besser
Data:2007-03-06

Habemus DOSpackets!

Robert Norris ha inserito una versione iniziale del sistema a pacchetti DOS nell'archivio dei sorgenti di AROS, insieme a un handler di sola lettura per il filesystem FAT. Ecco una descrizione scritta di suo pugno:

"packet.handler è un filesystem in uno stile "proxy" per AROS che si occupa delle chiamate FSA/IOFileSys e le converte in pacchetti DOS, spedendoli all'handler apposito.

La cosa più importante da sapere sul packet.handler è che è stato progettato per riprodurre l'ambiente dei gestori di AmigaOS nel modo più fedele possibile, per minimizzare il lavoro necessario a convertire i filesystem.

fat.handler è un gestore FAT12/16/32. Può soltanto leggere e ha ancora qualche bug, ma chiarisce il concetto. C'è ancora molto da fare prima che io consideri la taglia completata, e qualsiasi commento è benvenuto.

I pacchetti DOS e l'handler FAT saranno disponibili a partire dalle prossime nightly build.

Miscellanea

Pavel Fedin ha aggiunto il supporto VESA 1.2, permettendo ad altre (vecchie) schede video di funzionare correttamente con AROS. Ha aggiunto anche la possibilità di gestire il cambio di modalità VESA durante il bootstrap, rendendo il driver più indipendente da una versione customizzata di GRUB.

Neil Cafferkey ha corretto il supporto dei dischi a 64-bit. Ora la partizione di boot può essere oltre i 4 GB.

Hogne Titlestad ha pubblicato la versione 0.3.2 del suo incredibile programma di disegno Lunapaint, dopo aver aggiunto uno strumento di testo. Potete vedere una foto qui.

KGB Archiver di Tomasz Pawlak è stato portato su AROS da FOrest. Lo trovate negli Archivi

E ora una notizia che riguarda unicamente la versione italiana del sito aros.org. Lorenzo di Gaetano ha tradotto la documentazione per utenti e sviluppatori, se ancora non l'avete fatto, correte a leggerla! I link sono nel menu a sinistra.

Status Update

Autore:Paolo Besser
Data:2007-03-01

A partire dalla data di oggi, le versioni snapshot di AROS non sono più disponibili per il download. Consigliamo a tutti coloro che volessero provare AROS di scaricare la nightly build più recente. AROS sta crescendo a ritmi serrati e le Snapshot purtroppo finivano sempre per contenere codice estremamente vecchio, anzi, obsoleto. Riteniamo inoltre che le nightly build siano molto più utili per il beta testing del sistema operativo, vito che contengono le novità più recenti. Per cortesia, se trovate errori segnalateceli attraverso lo strumento apposito, il bug tracker.

A causa di un aggiornamento dei server di Sourceforge, le ultime nightly build non erano disponibili. Ci scusiamo per l'inconveniente, ma adesso che i lavori sono terminati tutto dovrebbe tornare alla normalità.

Status Update

Autore:Paolo Besser
Data:2007-02-11

Solo una breve status update per annunciare che tutti i problemi iniziali del drag & drop, nella versione native di AROS, sono stati risolti. Wanderer è molto più stabile e quasi completo, non blocca più l'intero sistema operativo cercando di copiare i file da una finestra all'altra. È stata aggiunta anche una finestra che mostra il progresso delle operazioni di copia.

Tutte le nuove caratteristiche sono già disponibili nelle ultime nightly build, ma non nella snapshot corrente. Per tanto suggeriamo a chiunque voglia provare AROS di scaricare la nightly build della notte scorsa.

Status Update

Autore:Paolo Besser
Data:2007-02-06

Il 2007 non poteva cominciare meglio. Ci sono infatti due grandi novità riguardo AROS e siamo veramente molto felici di potervele comunicare.

In primo luogo, il drag & drop finalmente funziona! Ora è possibile sia usare Wanderer per copiare i file da una cartella all'altra, sia trascinare le icone sulle applicazioni per aprire i documenti. Il "miracolo" è avvenuto grazie a Christoph Szczecina e Darius Brewka. Alcuni problemi di stabilità nella versione native di AROS sono sotto osservazione e verranno probabilmente risolti nei prossimi giorni. C'è anche un breve video girato con VMware che lo dimostra.

Robert Norris ha poi introdotto il supporto di rete per la versione hosted di AROS. L'interfaccia virtuale tap funziona e sarà disponibile nelle prossime nigtly build.

William Ouwenhand ha realizzato una versione del sito per i Paesi Bassi e, per tutti coloro che stessero cercando di farlo, Christoph Szczecina ha realizzato una guida alla compilazione di AROS su Ubuntu Linux.

Nic Andrews ha dato il suo contributo con una versione iniziale dei driver per gli adattatori di rete RTL 8139 e VIA Rhine. Sono ancora in fase di lavorazione, ma forse sarà presto possibile usarli. Il sito TeamAROS ha istituito una taglia per il completamento del driver per VIA Rhine.

Novità dagli Archivi

Le ultime novità dagli Archivi comprendono:

  • Lunapaint migliora sempre di più. E ora è disponibile la versione 0.3.1 con un sacco di novità!
  • Martin's Server Suite è un port per AROS e per altri sistemi operativi di Snug HTTP server e Yet Another FTP Server. C'è una foto di entrambi che lavorano su un'installazione di AROS.
  • Jhead è un programma su riga di comando per manipolare le parti dei file dei file JPEG di tipo Exif che non riguardano l'immagine, tipicamente prodotti dalle fotocamere digitali.
  • Potrace è un'utility per contornare le bitmap, il che significa trasformare una mappa di pixel in un'immagine vettoriale facile da scalare.

Copyright © 1995-2018, The AROS Development Team. Tutti i diritti riservati.
Amiga® è un marchio registrato di Amiga Inc. Tutti i diritti sui marchi vanno ai legittimi proprietari.